CUP: C31D11000110007

BUILDING FUTURE LAB

SUMMARY OF THE PROJECT - source: Open Data PON REC

L'edificio del Futuro o la Costruzione del futuro passa, a modo di vedere di tutte le componenti che forniscono competenze al Laboratorio, dall'opportunità di superare il tradizionale metodo di trasferimento delle esperienze costruttive al fine di realizzare un trasferimento di tecnologie e competenze basato sul Testing. La proposta vuol rappresentare, quindi, un'occasione di integrazione di competenze e specificità dell'Ateneo, per offrire una gamma di servizi strategici, per la definizione, promozione e diffusione di modelli comportamentali consapevoli dalle nuove istanze che investono i territori del progetto dello spazio antropico e non. In uno scenario caratterizzato dai cambiamenti in atto nel Mediterraneo, si prospettano un mutamento dell'utenza e un rinnovamento dei quadri esigenziali, secondo un approccio sostenibile. Ciò dovrà stimolare una capacità di un'evoluzione della 'costruzione regionale', anche attraverso la certificazione della sostenibilità. Un insieme di esperienze di reti sosterrà il progetto nello sviluppo di relazioni internazionali ed in particolare Mediterranee.Il progetto, proponendo le avanguardie tecnologiche, si articola in 8 sezioni per 5 Obiettivi Operativi. Le sezioni operative sono fortemente relazionate e prevedono Testing in particolare relativi alla Sostenibilità Energetica e Ambientale; prove su Materali e Componenti, attraverso il TEST MAT&COM, di sottosistemi costruttivi attraverso TEST LAB il TEST CELL e il TEST ROOM si sistemi morfologici attraverso TEST DIMORA, Progetto&C, sistemi strutturali attraverso il TEST DINAMICA e negli edifici in uso, attraverso il TEST MOBILE; edifici in condizioni estreme, ovvero con fondazioni su acqua, saranno testati attraverso il TEST WATER. Sostanzialmente, da una prima fase di mappatura, si punterà a definire i criteri di analisi dei nuovi sistemi per individuare le soluzioni architettoniche tipologiche e costruttive che meglio esprimono, nella tradizione mediterranea, la risposta alle caratteristiche del contesto. Sarà strutturato un abaco di prodotti/sistemi/componenti già in commercio e si individueranno strategie per la promozione degli interventi innovativi e nuove formule di sostegno alle imprese che propongono innovazione. (Obiettivo 1). Sulla base del quadro conoscitivo si avvierà la fase di sviluppo, che riguarderà le diverse scale del processo d'architettura. Aziende Spin Off saranno accompagnate nella definizione concettuale di nuovi prodotti e componenti e saranno effettuate simulazioni degli scenari di progetto (Obiettivo 2). Parallelamente si svolgerà la fase di Valutazione dei componenti proposti e dei sistemi integrati. L'analisi e la valutazione della sostenibilità dell'innovazione saranno effettuate in un'ottica di ciclo di vita, secondo i tre aspetti ai quali si riconduce oggi la problematica della sostenibilità: ambiente, contesto sociale-storico-culturale e risorse economiche. (Obiettivo 3). Inoltre si propone di tradurre le analisi e le valutazioni, condotte per i prodotti e sistemi innovativi e per gli edifici, in strumenti di comunicazione al mercato di certificazione. In tale direzione il progetto intende muoversi coerentemente con il quadro UE. (Obiettivo 4). Cardine della proposta è la fase di Testing delle soluzioni proposte, attraverso l'uso della Test Cell, una tecnologia in cui si opererà con strumentazioni all'avanguardia per la verifica delle prestazioni, la simulazione e il monitoraggio dei comportamenti reali dei 'sistemi tecnologici'. Parallelamente sarà sviluppato un laboratorio di sperimentazione progettuale per la ricerca operativa (Obiettivo 5). Il Laboratorio si candida a diventare il SUPPORTO TECNICO all'Osservatorio sulla Sostenibilità delle politiche abitative della Regione Calabria e Certificatore Accreditato SINAL per i Consumi Energetici e per la Sostenibilità Ambientale. Un significativo programma di formazione degli addetti completa il quadro di un progetto ambizioso ma concreto e fattibile.

Updated on 29/02/2020
Funding monitored € 8,140,000.00 of which cohesion funds € 8,140,000.00
Given name Amount
European Union6105000.00
Revolving Fund (National co-financing)2035000.00
Payments monitored € 6,512,000.00 of which cohesion funds € 6,512,000.00
Year Amount Cumulative amount Percentage on public financing
20116344000.006344000.0077
201206344000.0077
201306344000.0077
201424000.006368000.0078
2015144000.006512000.0080

State of progress

Open
Expected start: 02/12/2011
Effective start: 02/12/2011
Expected end: 31/07/2015
Effective end: 31/07/2015

Type

Theme

Territory

Entities

Planning body
MIUR
Implementing body
MIUR
Beneficiary
MIUR
Priority QSN
Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell'innovazione per la competitività
General objective QSN
Rafforzare e valorizzare l'intera filiera della ricerca e le reti di cooperazione tra il sistema della ricerca e le imprese, per contribuire alla competitività e alla crescita economica;sostenere la massima diffusione e utilizzo di nuove tecnologie e servizi avanzati; innalzare il livello delle competenze e conoscenze scientifiche e tecniche nel sistema produttivo e nelle Istituzioni
Specific objective QSN
Qualificare in senso innovativo l'offerta di ricerca, favorendo la creazione di reti fra Università, centri di ricerca e tecnologia e il mondo della produzione sviluppando meccanismi a un tempo concorrenziali e cooperativi, in grado di assicurare fondi ai ricercatori piu promettenti

Programming area

European Regional Development Fund (ERDF)
2007-2013 EU Structural Funds
Programme
NOP CONV ERDF RESEARCH AND COMPETITIVENESS
Axis
Asse 1 -Sostegno ai mutamenti strutturali
Operational objective
Potenziamento delle strutture e delle dotazioni scientifiche e tecnologiche.

Other projects in territory