16/01/2023

Dati al 31 ottobre 2022 e nuovi strumenti di navigazione per "risorse coesione"

È disponibile su OpenCoesione un nuovo aggiornamento bimestrale relativo all’attuazione dei progetti delle politiche di coesione al 31 ottobre 2022. Gli interventi visualizzati sono 1.877.726, oltre 65mila in più rispetto al bimestre precedente.

Il valore del costo pubblico monitorato è pari adesso a 220,6 miliardi di euro, circa 4 miliardi di euro in più rispetto al 31 agosto 2022. Per quanto riguarda l’avanzamento dei pagamenti, il totale è pari a 113,7 miliardi di euro, in crescita di circa 2,5 miliardi di euro rispetto al bimestre precedente.

La novità di questo rilascio riguarda la possibilità di navigare il portale anche in relazione alle "risorse coesione", e non solo in termini di costo pubblico dei progetti. Questo significa che, a partire dalla homepage e in tutte le pagine che presentano i dati in forma aggregata, anche in quelle relative ai singoli programmi, è possibile visualizzare dove, come e per che tipo di investimento sono state utilizzate le risorse della politica di coesione europea e nazionale, al netto delle altre risorse pubbliche attratte. Per farlo, è sufficiente evidenziare il bottone relativo a "costo risorse coesione" o a "pagamenti risorse coesione" per vedere aggiornare conseguentemente tutti i grafici e le mappe.

Con questo aggiornamento entrano in monitoraggio 8 nuovi programmi, 7 fanno riferimento al ciclo 2014-2020 e uno al nuovo ciclo di programmazione 2021-2027. Sono:

  • PSC MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI (FSC ciclo 2014-2020)

  • PSC CALABRIA (FSC ciclo 2014-2020)

  • PSC FRIULI-VENEZIA GIULIA (FSC ciclo 2014-2020)

  • PSC LOMBARDIA (FSC ciclo 2014-2020)

  • PSC MOLISE (FSC ciclo 2014-2020)

  • CIS TERRA DEI FUOCHI (FSC ciclo 2014-2020)

  • CONTRIBUTI AI COMUNI DELLE AREE INTERNE (risorse ordinarie ciclo 2014-2020)

  • PSC VALLE D'AOSTA (FSC ciclo 2021-2027)

Sta continuando il popolamento dei Piani Sviluppo e Coesione, avviato con l'aggiornamento al 30 giugno 2022, che prevede l’eliminazione dei progetti dai Piani o Programmi FSC di origine e il contemporaneo inserimento nei nuovi PSC, dove prosegue il monitoraggio della loro attuazione.