04/10/2019

Luoghi di cultura e coesione: hackathon con gli studenti di Data Science de La Sapienza

Il 2 e il 3 ottobre un Team di studenti del corso di laurea specialistica in Data Science dell’Università di Roma “La Sapienza” ha partecipato alla prima sperimentazione di hackathon sui dati OpenCoesione.

Luoghi di cultura e coesione” è la sfida proposta ai ragazzi, ovvero la conciliazione dei dati su musei, gallerie, collezioni, aree e parchi archeologici, monumenti e complessi monumentali catalogati nel dataset dell’Istat dell’Indagine sui musei e le istituzioni similari con il dataset OpenCoesione sugli interventi finanziati dalle politiche di coesione in ambito Culturale (estratto dal Focus dedicato).

L’hackathon sperimentale, senza competizione tra squadre, ha unito quattro ragazzi e due ragazze in un unico Team impegnato a risolvere un task di data linkage automatico su variabili testuali non strutturate concluso, dopo due intense giornate di lavoro, con la presentazione di un algoritmo sviluppato ad hoc per la comparazione di stringhe testuali composte, da un lato, da titolo e descrizione dei progetti e dall’altro dalla denominazione della singola struttura museale.

Inoltre, i sei ragazzi sono riusciti ad arricchire il dataset di output con il geocoding delle strutture museali e un data linkage con le pagine wikipedia di musei e altre strutture, affiancando i dati con una visualizzazione dinamica su mappa da cui è possibile accedere alle informazioni relative alle strutture e, ove presenti, agli interventi finanziati dalle politiche di coesione.

Presto su OpenCoesione saranno pubblicate le evidenze del lavoro svolto: dati, analisi e codice per favorirne il riuso. 

Il primo hackathon sperimentale di OpenCoesione apre nuove e interessanti prospettive per un coinvolgimento attivo delle diverse comunità scientifiche esperte di dati e per la valorizzazione di diversi patrimoni informativi spesso già disponibili in open data che possono così arricchire le informazioni disponibili sui progetti finanziati e rafforzare studi, ricerche e valutazioni sulla policy.

Un grazie speciale a Alessandro, Claudio, Davide, Federica, Livia e Riccardo per aver accettato la nostra prima sfida con impegno e passione!

Programma della giornata (PDF)