10/11/2020

Le politiche di coesione e il cinema

Per contrastare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 i cinema italiani sono chiusi. Lo ha stabilito il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 24 ottobre 2020, in vigore fino al 24 novembre 2020. Per mantenere l’attenzione sul settore, OpenCoesione pubblica una DataCard che presenta i progetti delle politiche di coesione legati a nuove produzioni per il cinema e la tv e agli interventi per la digitalizzazione delle sale cinematografiche.

In particolare, approfondiamo il programma Sensi Contemporanei, che a partire dal 2000 ha finanziato azioni per lo sviluppo economico e sociale attraverso il cinema in Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e nel ciclo di programmazione 2014-2020 è attivo in Toscana, finanziato nell'ambito del Fondo per lo Sviluppo e Coesione (FSC). Sono in tutto 65 i progetti monitorati del programma Sensi Contemporanei al 30 giugno 2020, per un costo pubblico complessivo di 11 milioni di euro.

Per quanto riguarda il tema della digitalizzazione delle sale, nel ciclo di programmazione 2007-2013 l'Italia ha realizzato 95 interventi con un costo pubblico tra i 105 mila e i 18 mila euro, in Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto.

Leggi qui la Data Card.