CUP: B74E06000100003

RESTAURO DELLE FABBRICHE DELL EX CONVENTO S.ANTONINO - 1 STALCIO FUNZIONALE

I dati pubblicati sono aggiornati al 30/04/2018
Costo pubblico monitorato € 5.213.466,67 di cui risorse coesione € 3.302.371,57
Nome Ammontare
Unione europea2450459.93
Fondo di Rotazione (Co-finanziamento nazionale)851911.64
Altra fonte pubblica1911095.10
Economie:
€ 292.904,90
Pagamenti monitorati € 5.213.466,67 di cui risorse coesione € 3.302.371,57
Anno Ammontare Ammontare cumulato Percentuale su finanziamento pubblico
200759882.8759882.871
200814405.2474288.111
20091656270.001730558.1133
20102657712.954388271.0684
2011613826.215002097.2795
201239818.905041916.1796
2013171550.505213466.67100

Stato di avanzamento del progetto

Concluso
Inizio previsto: 18/02/2008
Inizio effettivo: 18/02/2008
Fine prevista: 06/11/2009
Fine effettiva: 10/02/2011

Natura

Tema

Territorio

Soggetti

Programmatore
MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO
Attuatore
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO
Beneficiario
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO
Priorità QSN
Valorizzazione delle risorse naturali e culturali per l'attrattività e lo sviluppo
Obiettivo generale QSN
Valorizzare le risorse naturali, culturali e paesaggistiche locali, trasformandole in vantaggio competitivo per aumentare l'attrattività, anche turistica, del territorio, migliorare la qualità della vita dei residenti e promuovere nuove forme di sviluppo economico sostenibile
Obiettivo specifico QSN
Valorizzare i beni e le attività culturali quale vantaggio comparato delle Regioni italiane per aumentarne l'attrattività territoriale, per rafforzare la coesione sociale e migliorare la qualità della vita dei residenti

Ambito di programmazione

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)
Fondi Strutturali relativi alla programmazione 2007-2013
Programma
POIN CONV FESR ATTRATTORI CULTURALI, NATURALI E TURISMO
Asse
I-Valorizz. integraz. interreg. patrim. cult. natur.
Obiettivo operativo
Recuperare e valorizzare le risorse materiali e immateriali presenti nelle Aree e nei Poli di attrazione culturale e naturale.

Altri progetti sul territorio