CUP: B48F13000710005

ALFABETI DELLO SCILL'E CARIDDI

SINTESI DEL PROGETTO - fonte: Open Data PON REC

Nella riserva naturale di Capo Peloro, estremità nord della Sicilia, in uno spazio millenario, cuspide geodinamica e storica del Mediterraneo, sorge un complesso monumentale antichissimo, nel cui ambito è stato rinvenuto il basamento di uno dei più importanti fari di epoca romana. In una delle sue sale verrà creata, come esito delle azioni di ricerca, un'installazione interattiva immersiva sul mare ad alto impatto emozionale, in collaborazione con la Sovraintendenza del Mare e con la Fondazione Horcynus Orca, che metteranno a disposizione i loro ricchissimi archivi di reperti archeologici subacquei e riprese di ambienti marini.Nella parte immersiva grazie all'utilizzo di modelli 3D e alla perfetta sincronia delle proiezioni, si verrà a creare un unico ambiente, una sala completamente 'vestita' come se fosse un solo schermo. Le due pareti raggiungibili dal pubblico verranno rese sensibili al tocco, e in grado di attivare degli eventi video di grande impatto.La finestra ospiterà dei sensori capaci di captare il movimento delle mani che permettono di selezionare i personaggi portatori di storie, che di materializzeranno per raccontare la propria testimonianza.L'installazione permette di portare alla luce reperti archeologici sottomarini altrimenti non visibili sia per problemi logistici, che di sicurezza.- I contenuti letterari e le testimonianze fanno parte di un patrimonio immateriale legato allo Stretto di Messina, che l'installazione valorizza e divulga con modalità innovative.- Lo sviluppo sperimentale di un'installazione adatta al grande pubblico si poggia sulla ricerca industriale di nuove soluzioni informatiche per l'interazione con il pubblico e per la visione immersiva con tecniche di real time 3D e compositing, nuove metodologie di produzione per il trattamento dei dei materiali visivi d'archivio, la prototipazione rapida della sala immersiva per consentire lo sviluppo incrementale di archivi in continua crescita includendo nuovi filmati e testimonianze.

I dati pubblicati sono aggiornati al 30/04/2018
Costo pubblico € 348.383,75
Nome Ammontare
Fondo di Rotazione (Piano d’Azione per la Coesione)348383.75
Altre risorse - Privati:
€ 191.316
Pagamenti effettuati € 174.191,88
Anno Ammontare Ammontare cumulato Percentuale su finanziamento pubblico
2015174191.88174191.8850

Stato di avanzamento del progetto

In corso
Inizio previsto: 01/03/2014
Inizio effettivo: 01/03/2014
Fine prevista: 01/09/2016
Fine effettiva: non disponibile

Natura

Tema

Territorio

Soggetti

Programmatore
MIUR
Attuatore
FONDAZIONE DI COMUNITA' DI MESSINA
Beneficiario
FONDAZIONE DI COMUNITA' DI MESSINA
Priorità QSN
Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell'innovazione per la competitività
Obiettivo generale QSN
Rafforzare e valorizzare l'intera filiera della ricerca e le reti di cooperazione tra il sistema della ricerca e le imprese, per contribuire alla competitività e alla crescita economica;sostenere la massima diffusione e utilizzo di nuove tecnologie e servizi avanzati; innalzare il livello delle competenze e conoscenze scientifiche e tecniche nel sistema produttivo e nelle Istituzioni
Obiettivo specifico QSN
Qualificare in senso innovativo l'offerta di ricerca, favorendo la creazione di reti fra Università, centri di ricerca e tecnologia e il mondo della produzione sviluppando meccanismi a un tempo concorrenziali e cooperativi, in grado di assicurare fondi ai ricercatori piu promettenti

A Scuola di OpenCoesione (ASOC)

A Scuola di OpenCoesione ha seguito questo progetto nell’edizione 2017-18 con il team “Oltre Mare” dell’istituto “ANTONELLO” di Messina, MESSINA.
Leggi il report Monithon.
Guarda l’elaborato creativo.

Ambito di programmazione

Piano d'Azione Coesione 2007-2013
Piano d'Azione Coesione 2007-2013
Programma
PROGRAMMA PAC MINISTERO DELL'ISTRUZIONE UNIVERSITA' E RICERCA
Linea
Ricerca e innovazione
Azione
Interventi per strat-up innovative

Altri progetti sul territorio