CUP: B21D11000080007

BIOLIFE: SCIENZE E BIOTECNOLOGIE PER LA SALUTE

SINTESI DEL PROGETTO - fonte: Open Data PON REC

Il progetto "Biolife: scienze e biotecnologie per la salute" è un progetto individuale che prevede il potenziamento strutturale dei poli di ricerca della SUN di Napoli, Caserta e Aversa e l'orientamento delle loro attività alla ricerca industriale, all'erogazione di servizi avanzati ed al trasferimento tecnologico. L'investimento, che si colloca in quello che il PON R&C 2007/2013 definisce quale settore "Salute e Biotecnologie", rappresenta un importante tassello di una più ampia azione di sistema che coinvolge fortemente il mondo produttivo nelle fasi di progettazione e realizzazione dell'innovazione, azione che ha visto l'Ateneo svolgere il ruolo di motore, nell'ambito del PON R&C, di un importante progetto (costo 120 milioni di Euro, 93 soggetti pubblici e privati coinvolti) finalizzato alla realizzazione di un cluster biotech (progetto "Campania Bioscience").Finalità principale del progetto è la realizzazione, attraverso la messa a sistema ed un potenziamento strutturale mirato delle piattaforme tecnologiche disponibili presso i poli di ricerca di Napoli, Caserta e Aversa, di una rete multidisciplinare di competenze e risorse umane e strumentali, articolata su più laboratori specializzati, in grado di erogare, all'industria farmaceutica e biofarmaceutica meridionale e nazionale, servizi di ricerca e "manufacturing" avanzati, in modo da strutturare, nelle regioni della Convergenza, network stabili tra soggetti pubblici e privati, incubare nuove imprese innovative, attrarre significativi investimenti industriali. Presso i su citati Poli saranno realizzate delle strutture di servizio e ricerca industriale nei seguenti ambiti: tossicologia, terapie cellulari, sviluppo e sperimentazione di nuove terapie farmacologiche, tecnologie fermentative, scienze "omiche", AMS e IRMS "microdosing", nuove tecnologie di "drug delivery" ed un pool di laboratori in grado di incubare spin-off di ricerca, in modo da realizzare un sistema integrato ed organizzato al servizio dell'industria farmaceutica nazionale.Il risultato finale del progetto sarà l'avvio, nei territori della c.d. Convergenza, di una vera e propria "filiera" integrata per la ricerca industriale in campo farmaceutico e biomedico, che permetta di operare sull'intero ciclo dell'identificazione, sviluppo e produzione di farmaci, medical device, vaccini e presidi diagnostici. La filiera realizzerà a regime, servizi di qualità certificata, coerenti con le stringenti norme regolatorie dell'impresa farmaceutica (GLP, GMP, GCP), nei seguenti campi:- sviluppo di nuove molecole ad azione farmacologica, dalle fasi iniziali di drug discovery fino al completamento dello sviluppo preclinico e all'autorizzazione alla sperimentazione sull'uomo;- sviluppo clinico di nuove molecole fino alla fase I ed, in, fino almeno alla fase IIA (Proof of concept) - messa a punto di processi di produzione di nuovi farmaci e biogenerici fino alla scala pilota fino alla produzione, in prospettiva, di lotti farmaceutici su commessa.Il progetto prevede anche l'avvio di un sistema di governance snello e flessibile e di un'apposita struttura organizzativa e gestionale "ad hoc" che svolgerà, oltre alle funzioni di coordinamento e monitoraggio delle azioni del Progetto, una funzione di interfaccia con il sistema industriale per l'erogazione dei servizi alle imprese e lo sviluppo di progetti di ricerca traslazionale, curando la valorizzazione dei trovati e la promozione a livello internazionale delle attività, in campo biomedico e biotecnologico, dell'Ateneo. Tale struttura evolverà, entro la fine del progetto cofinanziato dal MIUR, in una fondazione universitaria (ex D.P.R. 24 maggio 2001 n. 254), avente come Ente di riferimento la SUN, cui sarà demandata la gestione della rete di laboratori realizzata nell'ambito del Progetto.

I dati pubblicati sono aggiornati al 28/02/2019
Costo pubblico € 8.061.025,00
Nome Ammontare
Unione europea6045768.75
Fondo di Rotazione (Co-finanziamento nazionale)2015256.25
Pagamenti effettuati € 8.061.025,00
Anno Ammontare Ammontare cumulato Percentuale su finanziamento pubblico
20116841667.806841667.8084
201206841667.8084
20131219357.208061025.00100

Stato di avanzamento del progetto

Concluso
Inizio previsto: 01/01/2012
Inizio effettivo: 01/01/2012
Fine prevista: 31/07/2015
Fine effettiva: 31/07/2015

Natura

Tema

Territorio

Soggetti

Programmatore
MIUR
Attuatore
MIUR
Beneficiario
MIUR
Priorità QSN
Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell'innovazione per la competitività
Obiettivo generale QSN
Rafforzare e valorizzare l'intera filiera della ricerca e le reti di cooperazione tra il sistema della ricerca e le imprese, per contribuire alla competitività e alla crescita economica;sostenere la massima diffusione e utilizzo di nuove tecnologie e servizi avanzati; innalzare il livello delle competenze e conoscenze scientifiche e tecniche nel sistema produttivo e nelle Istituzioni
Obiettivo specifico QSN
Qualificare in senso innovativo l'offerta di ricerca, favorendo la creazione di reti fra Università, centri di ricerca e tecnologia e il mondo della produzione sviluppando meccanismi a un tempo concorrenziali e cooperativi, in grado di assicurare fondi ai ricercatori piu promettenti

A Scuola di OpenCoesione (ASOC)

A Scuola di OpenCoesione ha seguito questo progetto nell’edizione 2018-19 con il team “Novelli Biotech” dell’istituto “IPSSS GIAN BATTISTA NOVELLI” di Marcianise, CASERTA.

Ambito di programmazione

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)
Fondi Strutturali relativi alla programmazione 2007-2013
Programma
PON CONV FESR RICERCA E COMPETITIVITÀ
Asse
Asse 1 -Sostegno ai mutamenti strutturali
Obiettivo operativo
Potenziamento delle strutture e delle dotazioni scientifiche e tecnologiche.

Altri progetti sul territorio