CUP: D94B12000040006

SU MONTE GRANATICU - CENTRO DI DOCUMENTAZIONE ARCHEOLOGICA, ARCHIVISTICA E ETNOGRAFICA SULL'AGRICOLTURA DI OROSEI

I dati pubblicati sono aggiornati al 30/04/2019
Costo pubblico € 579.265,56
Nome Ammontare
Unione europea311527.02
Fondo di Rotazione (Co-finanziamento nazionale)179406.17
Regione88332.37
Economie:
€ 28.966,35
Pagamenti effettuati € 579.265,56
Anno Ammontare Ammontare cumulato Percentuale su finanziamento pubblico
201317071.6717071.672
2014292486.38309558.0553
2015239417.07548975.1294
20160548975.1294
201730290.44579265.56100

Stato di avanzamento del progetto

Concluso
Inizio previsto: 01/12/2013
Inizio effettivo: 18/12/2013
Fine prevista: 24/12/2015
Fine effettiva: 24/12/2015

Natura

Tema

Territorio

Soggetti

Programmatore
REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Attuatore
COMUNE DI OROSEI
Beneficiario
COMUNE DI OROSEI
Priorità QSN
Competitività e attrattività delle città e dei sistemi urbani
Obiettivo generale QSN
Promuovere la competitività, l'innovazione e l'attrattività delle città e delle reti urbane attraverso la diffusione di servizi avanzati di qualità, il miglioramento della qualità della vita, e il collegamento con le reti materiali e immateriali
Obiettivo specifico QSN
Elevare la qualità della vita, attraverso il miglioramento delle condizioni ambientali e la lotta ai disagi derivanti dalla congestione e dalle situazioni di marginalità urbana, al contempo valorizzando il patrimonio di identità e rafforzando la relazione della cittadinanza con i luoghi

A Scuola di OpenCoesione (ASOC)

A Scuola di OpenCoesione ha seguito questo progetto nell’edizione 2018-19 con il team “INGRANIA” dell’istituto “LICEO LINGUISTICO MARIA IMMACOLATA” di Nuoro, NUORO.
Leggi il report Monithon.
Guarda l’elaborato creativo.

Ambito di programmazione

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)
Fondi Strutturali relativi alla programmazione 2007-2013
Programma
POR CRO FESR SARDEGNA
Asse
Asse 5 Sviluppo urbano
Obiettivo operativo
Recupero e sostegno al know how locale e promozione dei sistemi produttivi dei centri minori.

Altri progetti sul territorio