03/08/2020

Le politiche di coesione per superare l’emergenza COVID-19

L’Unione Europea, a seguito della pandemia COVID-19, ha modificato la normativa che disciplina l’utilizzo dei fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE) del ciclo 2014-2020, per agevolare riprogrammazioni e consentire interventi di rafforzamento dei sistemi sanitari e di contrasto e mitigazione degli effetti economici e sociali che ne sono conseguiti.

Una nuova pagina del portale OpenCoesione, all'interno della sezione sulle Strategie nazionali della Programmazione 2014-2020, dedica una descrizione di dettaglio delle decisioni presi dall'Italia per contrastare l'emergenza, dopo che nella seduta del CIPE del 28 luglio 2020 sono stati approvati diversi provvedimenti che perseguono la strategia nazionale per il sostegno finanziario alle misure COVID-19 attraverso il contributo dei Fondi strutturali europei e delle risorse del Fondo sviluppo e coesione (FSC).

Per tutti gli interventi previsti da riprogrammazioni di risorse coesione comunitarie e nazionali per emergenza COVID-19 sono previste specifiche indicazioni di monitoraggio così come riportate nella Circolare RGS-IGRUE n.17 del 28 luglio 2020 disponibile nella sezione del portale dedicata al Sistema nazionale di monitoraggio.

Leggi qui la Strategia nazionale per il contrasto all’emergenza COVID-19